Seduci con la copertina del tuo profilo Linkedin

Seduci con la copertina del tuo profilo Linkedin

Lo sai che hai solo qualche secondo di tempo per convincere il tuo cliente a leggere il tuo profilo?

Questa fase te la giochi sostanzialmente con la copertina in quanto la prima parte che ti presenta e che, funge da spartiacque nel catturare l’attenzione o lasciare indifferente il tuo lettore.

La copertina o “scheda introduttiva” è la prima sezione che gli utenti leggono di te quando ti trovano nei risultati di ricerca o quando atterrano sul tuo profilo Linkedin.

Questa sezione mostra le informazioni che meglio descrivono il tuo stato professionale. Usa questa sezione per presentarti e per evidenziare le cose che vuoi che le persone sappiano a colpo d’occhio.

Consigli per modificare la tua scheda introduttiva:

  1. Clicca in Me, icona che trovi nella parte superiore della tua home page in  LinkedIn.
  2. Fai clic su View profile.
  3. Clicca l’icona Modification nella scheda introduttiva.
  4. Apporta modifiche alle informazioni visualizzate in uno dei seguenti campi:

Nome e Cognome. 
Ti consiglio di aggiungere una piccola icona a fianco al tuo Cognome. Servirà per identificarti ancora di più soprattutto nelle ricerche da smartphone. (vedi il mio profilo).

Foto profilo. 
L’aggiunta di una foto del profilo aumenta del 40% la probabilità di essere contattati. Una foto ben fatta che rispecchia la tua professione e che trasmette fiducia, aumenta la credibilità verso di te. Scopri il mio articolo di approfondimento.

Foto di sfondo. 
È la comunicazione visiva di quello che fai nella tua vita professionale. File JPG, GIF o PNG. Meno di 8 MB. 1584 (L) x 396 (A) pixel (consigliato).

Titolo o headline.
Il titolo professionale è il testo che compare sotto il tuo nome nella scheda introduttiva del tuo profilo. Il titolo o headline è la prima sfida del profilo: 120 caratteri per distinguerti, incuriosire ed indurre chi ti ha trovato ad approfondire la conoscenza. Un professionista è opportuno che specifichi la propria area di competenza, specializzazione e plus.

E’ il testo più importante che fa capire immediatamente:

– Chi sei
– Cosa fai
– Quale problema risolvi al tuo cliente/prospect

Alcuni consigli per creare un titolo/headline efficace:

  1. Sintetizza la tua professione
  2. Offri soluzioni ai problemi dei tuoi clienti
  3. Differenziati rispetto ai profili simili al tuo
  4. Offri valore
  5. Separa i concetti con simboli: | / * –
  6. Usa keyword ricercate nel tuo settore. Linkedin ha un motore di ricerca interno che le persone usano per cercare professionisti. Inserire delle keyword all’interno di questa sezione aumenta le possibilità di farti trovare.
  7. Max 120 caratteri

Importante: la headline è un testo che “ci portiamo dietro” ovunque in Linkedin. Ci accompagna nelle nostre interazioni, nei nostri aggiornamenti e nelle ricerche che fanno gli utenti.

Posizione attuale
Per impostazione predefinita, la scheda introduttiva mostra la tua posizione attuale e la tua azienda come mostrato nella sezione Esperienza nel tuo profilo. Se hai più di una posizione attuale, verrà elencata per prima quella con la data di inizio più recente.

Formazione scolastica
Puoi aggiungere, modificare o rimuovere una voce relativa all’istruzione nella sezione Istruzione del tuo profilo.

Posizione
Dalla scheda introduttiva del tuo profilo, puoi modificare e selezionare come la tua posizione appare ai membri. Se il nome della tua città non appare come opzione nel campo Località in quest’area, inserisci un codice postale / CAP diverso dalla stessa città o seleziona la località principale più vicina.

Industria
Indica in quale settore operi

Informazioni di contatto
Questa sezione mostra i tuoi contatti e le informazioni personali. Per impostazione predefinita, il tuo indirizzo email è precompilato, in base a ciò che hai inserito come indirizzo email principale durante la registrazione.

Come avrai capito, la COPERTINA è senza dubbio una delle parti che impatta maggiormente nella comunicazione del tuo valore professionale.

Quanto vale il tuo profilo Linkedin? Social Selling Index

Quanto vale il tuo profilo Linkedin? Social Selling Index

Il Social Selling Index è lo strumento di #Linkedin che misura il VALORE DEL TUO PROFILO sulla base di quattro elementi.

  1. La capacità di fare del tuo profilo un brand di valore.
  2. La capacità di riuscire a trovare le persone più giuste per te
  3. La tua capacità di interagire con informazioni rilevanti
  4. La capacità di saper costruire relazioni di valore

 

 

 

 

Puoi anche vedere il punteggio medio che hanno le persone del tuo settore e della tua rete (confrontalo con il tuo). SSL, definisce in modo esatto quanto il tuo personal brand sia affermato all’interno di un determinato settore, quanto i tuoi contenuti siano rilevanti e utili per chi ti segue, quanto interagisci con altri utenti e quanto la vostra “relazione” rientri all’interno del tuo target professionale.

Ora non ti rimane che fare un test e misurare qual’è il tuo Social Selling value. Per conoscerlo clicca qui  e vai su “Get your score free”. 

Linkedin è il social più AFFIDABILE AL MONDO

Linkedin è il social più AFFIDABILE AL MONDO

Da una ricerca condotta da Business Insider, Linkedin è stato premiato per il terzo anno di fila come il social network più affidabile al mondo. In questa ricerca si evince come le persone si sentano più sicure qui su Linkedin, sia per la tutela dei loro dati sia perché lo ritengono un ambiente più sicuro per interagire con le persone. Rilevante la perdita di fiducia verso hashtagFacebook. Passato in soli tre anni da dal 2° al 7° posto.

 

 

Corso Linkedin Treviso – Coworking Terzo piano

Corso Linkedin Treviso – Coworking Terzo piano

Tema del corso: “impara come fare personal branding con Linkedin“. Corso teorico-pratico di 9 ore a Treviso.
Un altro bellissimo corso si è concluso e nuovi professionisti saranno pronti all’azione su Linkedin.
Ecco alcuni temi trattati durante il corso:

1) Metti al centro il target che hai in mente
2) Pensa ai suoi bisogni e di come tu li puoi risolvere sfruttando quello che sai fare meglio
3) Differenziati dalla tua concorrenza e fai emergere un valore di unicità
4) Trasmetti fiducia ed affidabilità

 

 

Quali contenuti amano ricevere i tuoi clienti?

Quali contenuti amano ricevere i tuoi clienti?

Quali contenuti amano ricevere i tuoi clienti?

I “Contenuti” che crei sono il giardino tappezzato di notizie, articoli e approfondimenti, che molte volte hanno lo scopo di influenzare la decisione di acquisto di un tuo potenziale cliente. Non tutti i contenuti sono uguali, esistono alcune tipologie di contenuti che generalmente gli utenti preferiscono ed altri invece che vengono presi poco in considerazione.

Questo grafico ti dimostra quali contenuti amano ricevere i tuoi clienti.

41% degli utenti web preferisce ricevere contenuti riguardanti recensioni su prodotti/servizi e comparazioni

39% panoramica su prodotti/servizi e report di ricerche

37% casi di successo

36% presentazioni PPT

35% tutorial sul prodotto

34% pubblicità e avvisi web/email e preview su prodotti/dimostrazioni;

33% seminari e webinar.

Tre motivi per cui dei buoni contenuti possono costruire un vantaggio competitivo.

1. Differenziarsi rispetto alla concorrenza. LinkedIn è pieno di venditori e responsabili aziendali in cerca di Lead Generation, ma ciò che può differenziarli non è il promuovere i prodotti aziendali cercando di vendere il più possibile, sui Social le regole sono molto diverse. Un buon venditore, sui Social, deve mettersi a completo servizio del suo pubblico di riferimento: pronto a rispondere a domande, pronto a condividere contenuti anche di altre fonti (ovvio non concorrenti diretti), pronto a commentare sui post in rete, pronto a creare una maglia di conoscenze molto fitta, indirizzata al rispetto reciproco e all’umiltà di essere lì a nome dell’azienda per aiutare un probabile futuro cliente.

2. Farsi percepire come uno specialista.I Social sono perfetti per la Brand Reputation, cioè lavorare alla creazione di una reputazione del Brand agli occhi degli utenti, che prima o poi potrebbero rivelarsi interessati ad acquistare i nostri servizi, ma se saremo stati bravi a farci percepire come dei veri esperti (di cui fidarsi).

3. Offrire supporto.Tutti noi siamo potenziali clienti, tutti noi sappiamo bene quanto sia bello sentirsi curato e rispettato durante gli acquisti. Grazie ai Social, anche l’aspetto della Customer Care e Satisfaction può rivelarsi un importante volano per far incrementare le vendite. Pochi dipendenti che curano alla perfezione il dialogo web con i clienti possono fare la differenza, forse molto più di quanto possono fare 10 venditori porta-a-porta.