Google Business Profile. Cosa cambierà dal 2022?

Google Business Profile. Cosa cambierà dal 2022?

Il mondo della local SEO si trova di fronte ad un cambiamento epocale. Google My Business entro il 2022 diventerà “Google Business Profile”.

Le novità sono tante, dalla mia ricerca ho selezionato quelle che ritengo più importanti:

  1. Potrai gestire il profilo della tua attività tramite Ricerca e Maps
  2. Le attività locali potranno mostrare il loro inventario. Ci sarà un nuovo filtro “disponibile” che mostrerà la disponibilità di un prodotto specifico nelle vicinanze. Questo consentirà di recarsi in negozio sapendo già la disponibilità reale.
  3. Google Maps diventerà sempre più completo e consentirà di compiere azioni senza uscire dall’applicazione. Potrai prenotare dei biglietti per visitare un museo, andare al ristorante o prenotare l’hotel come acquistare un prodotto.
  4. Potrai vedere quali chiamate dei clienti provengono dal loro profilo dell’attività su Google.
  5. Potrai inviare messaggi direttamente ai clienti
  6. Potrai promuovere il punto vendita nelle vicinanze per raggiungere nuovi clienti
  7. Esisteranno più versioni di GBP in base ai vari settori merceologici
Il nuovo GBP punta tutto sulla personalizzazione in base alle preferenze degli utenti: nei ristoranti puoi vedere già da ora la percentuale di affinità in base alle preferenze, inoltre l’algoritmo potrà scegliere di mostrare un’immagine diversa in base alla ricerca effettuata.

Conclusioni. Tutte queste funzionalità sono pensate per facilitare l’esperienza di acquisto locale ed aiuterà le attività ad avere un rapporto più intimo e personalizzato con i loro clienti. Lato business le attività potranno trarre vantaggio dal nuovo GBP solo se decideranno di gestirlo con professionalità, arricchendolo di quante più informazioni e dati possibili.

6 Step per ottenere più clienti su Google

6 Step per ottenere più clienti su Google

Conoscere i fattori di ranking per la scalata del tuo sito web nei risultati di Google, significa avere una visione chiara sullo scenario della SEO.

Per questo ho creato una mini guida in pdf per aiutarti a capire in base alla mia esperienza, quali sono i 6 fattori chiave che ti consentono di posizionare su Google il tuo sito.

Per riceverla gratis compila il modulo con i tuoi dati.

Buona lettura!

Richiedi la mini guida gratis

4 + 7 =

Consulente web markerting: questo sono io

Consulente web markerting: questo sono io

Il consulente web marketing è quella figura che si occupa di gestire la comunicazione web e la promozione online per le aziende.

Le mie consulenze in web marketing si sviluppano su diversi argomenti. Inizio con un’analisi di marketing: studio il target, il mercato, il comportamento del consumatore ed il posizionamento di un prodotto, per poi definire una strategia sulle attività operative.

Quante sono le attività di web marketing?

Partiamo da un concetto: le attività di web marketing posso essere decine e coinvolgono tutte le iniziative su internet che hanno lo scopo di comunicare un prodotto, un brand oppure un servizio.

Come potrai immaginare, ogni consulente web marketing potrà essere specializzato solo in alcune discipline in quanto, proprio per la velocità a cui è sottoposto il mondo di internet, sarebbe impossibile trovare consulenti specializzati in qualsiasi attività. Credimi, se lo trovi diffida perché in questo mondo, per portare risultati al cliente, servono: professionalità, specializzazione e aggiornamento continuo.

Ecco le attività di web marketing in cui sono specializzato.

Il miei abiti di specializzazione in cui posso essere operativo nella gestione delle attività di web marketing sono tre:

Con la SEO” (Search Engine Optimization) lavoro per posizionare il tuo sito web o ecommerce sui motori di ricerca. Questo è un investimento che produce risultati nel medio-lungo termine, genera visite di alta qualità liberando l’azienda dall’essere sempre vincolata ad investire per acquisire nuovi clienti.

La SEA ossia, marketing sui motori di ricerca (nel mio caso sono specializzato in Google Ads), è la soluzione più efficace per farti trovare su internet dai potenziali clienti in quanto si vanno a targetizzare gli annunci mostrati solamente a chi ha effettivamente bisogno del tuo prodotto/servizio in uno specifico momento. Questo tipo di attività è molto efficace e porta risultati nel breve termine.

Social Media Marketing è un’attività mirata alla creazione di campagne social, da Facebook, Instagram fino a Linkedin o TikTok. La scelta dei canali sarà fatta in funzione del tuo business e dei tuoi obiettivi: si può lavorare per potenziare la crescita del tuo brand oppure fare lead generation per acquisire nuovi clienti.

Questo sono io. Un consulente web marketing.

Linkedin Sales Navigator: cos’è e come funziona?

Linkedin Sales Navigator: cos’è e come funziona?

LinkedIn Sales Navigator è uno strumento di gestione progettato per la generazione di lead e la prospezione delle vendite sulla piattaforma LinkedIn.

LinkedIn con oltre 575 milioni di utenti nel mondo e 14 milioni in Italia è uno degli strumenti più efficaci che esista per aziende e professionisti che operano nel B2B.

Sales Navigator offre funzionalità avanzate per aiutarti a trovare potenziali clienti, o contatti utili per il tuo lavoro sfruttando ricerche e filtri avanzati che un profilo Linkedin base non dispone. In questo modo, puoi interagire con i tuoi potenziali clienti ad un livello molto più personale offrendo contenuti personalizzati.

Una piattaforma per venditori e commerciali

Con Sales Navigator i venditori e i commerciali di un’azienda hanno a disposizione uno strumento molto potente per la lead generation, da non confondere con sistemi come quelli forniti da Facebook o Google. Le campagne di generazione contatti su Facebook, ad esempio funzionano in modo automatico producendo Leads che dovranno essere gestiti. Con LinkedIn Sales Navigator non c’è nulla di automatico, è la forza vendite a doversi attivare per compiere sulla piattaforma le attività tipiche della funzione commerciale come la ricerca e l’interazione con i contatti.

 

Caratteristiche di Sales Navigator

I filtri di ricerca sono il cuore pulsante della piattaforma, ma prima che vediamo questo aspetto, è importante che tu sappia queste tre cose:

  1. In Sales Navigator puoi visualizzare le persone che hanno visto il tuo profilo negli ultimi 90 giorni. Nel profilo base invece puoi vedere solo una minima parte di queste.
  2. Puoi effettuare ricerche senza limiti. L’account base è limitato ad un centinaio di ricerche al mese.
  3. Il piano professional che è quello che ti serve per partire, ti mette a disposizione fino a 20 Inmail al mese (messaggi diretti a qualsiasi membro iscritto in Linkedin). In un account base puoi inviare messaggi solo ai tuoi collegamenti di 1° grado.

 

Ricerche avanzate

La funzione di ricerca avanzata di Sales Navigator offre a tutti i sales manager il ​​potere di indirizzare in modo più ristretto i loro lead ideali e scoprire connessioni pertinenti.

Prima di iniziare devi scegliere se vuoi fare una ricerca per lead o per account. Le ricerche per lead forniscono un elenco di persone da contattare che rispondono ai tuoi criteri di segmentazione, definendo così le tue buyer persona.  Le ricerche per account forniscono un elenco di aziende che rispondono ai tuoi criteri di segmentazione. Per esempio posso filtrare per settore merceologico, dimensione dell’azienda ed area geografica.

Filtri di ricerca

Una volta stabilito se vuoi fare una ricerca per lead oppure una ricerca per account inizia la parte più interessante, ossia la definizione della lista dei contatti potenzialmente utili per il tuo lavoro.

Come ti dicevo sopra, il cuore pulsante in Sales Navigator è dato dai filtri di ricerca (attualmente sono 25) i quali ti consentono di segmentare degli elenchi di persone o account (aziende) in base alle tue preferenze. I filtri più importanti sono:

1. Spotlight. Fra tutte le possibilità che ti offre questo filtro, la più utile a mio avviso è “chi ha pubblicato in Linkedin negli ultimi 30 giorni”. Così facendo andrai a selezionare gli utenti attivi che avranno maggiore probabilità di rispondere alle tue richieste di contatto. Devi sapere che in Linkedin ci sono molti profili “non attivi” così detti “dormienti” pertanto non avrebbe senso lavorare su quelli!

2.  Area geografica. Puoi filtrare per nazione, regione, provincia o città, selezionando una o più aree di tuo interesse.

3. Relazione professionale. Indica a quali collegamenti ti vuoi rivolgere. Il mio consiglio è quello di lasciare la ricerca libera in modo da non precluderti contatti potenziali.

4. Azienda. Fornisce l’elenco delle aziende presenti in Linkedin che rispondono ai filtri da te precedentemente inseriti. Ogni volta che deciderai di selezionare uno o più filtri di ricerca, l’algoritmo si aggiornerà in modo dinamico, seguendo le tue preferenze fino a quel momento inserite. 

5. Settore. Puoi selezionare il settore merceologico di tuo interesse

6. Dimensione azienda. Puoi filtrare le aziende per dimensione in funzione del numero dei dipendenti che ci lavorano.

7. Livello di anzianità. Questo filtro ti suggerisci i profili in base a quanto tempo stanno occupando una determinata posizione in azienda.

8. Funzione lavorativa. Ti indica quale ruolo occupano in azienda. Questo filtro è uno dei più importanti per selezionare la tua buyer persona.

9. Qualifica. Cerchi persone che occupano una determinata professione in questo momento oppure anche in passato? Scegli se è opportuno o meno segmentare in funzione del tuo obbiettivo.

Salva la ricerca

Una volta che hai costruito il tuo elenco potrai salvarlo, conservando così il lavoro di profilazione che hai fatto. Esiste una sezione apposita chiamata “ricerche salvate” in cui potrai visualizzare i tuoi elenchi salvati; potrai riprenderli in mano e modificarli in qualsiasi momento eliminando o aggiungendo lead potenziali.

La tua lista sarà composta da lead o account che potrai studiare e approfondire. Studiare un profilo significa leggerlo con attenzione per capire se si tratta della persona giusta per il tuo obiettivo o se, risalendo alla pagina dell’azienda in cui lavora, sarà meglio contattare qualcun altro.

Lo scopo di questa fase sarà quello di selezionare solo quelle persone o aziende che vorrai portare ad un livello più avanzato salvandoli quindi in “elenchi lead “ o “elenchi account. In questi due elenchi salverai quindi solo quelle persone o aziende con cui vorrai stabilire una relazione one to one.

Avvia la conversazione

Ora che il tuo elenco è definito (ti consiglio di lavorare su 20-30 lead) puoi inviare un messaggio InMail cercando quindi di stabilire una relazione. Puoi rendere più efficace il tuo approccio usando le informazioni che trovi in Sales Navigator per personalizzare i tuoi messaggi come per esempio: puoi leggere un suo post e dire il tuo pensiero, sfruttare il collegamento di una persona in comune o trovare punti di contatto nei gruppi o nelle esperienze di formazione. Puoi allegare al testo di presentazione, qualsiasi documento come: pdf, ppt, file word o excel, video o link. Eccezionale vero?

Quanto costa Sales Navigator?

Puoi scegliere tre piani con abbonamento mensile o annuale. Per i liberi professionisti ti consiglio il piano Professional mentre per le aziende, il piano Team consente di avere 30 Inmail al mese e puoi condividere le ricerche con i tuoi colleghi. Per entrambi i piani c’è la prova gratuita di 30 giorni.

Sales Navigator Professional
Con l’abbonamento Professional puoi accedere a:

  • 20 messaggi InMail al mese
  • 1.500 contatti salvati
  • Ricerca avanzata di lead e aziende
  • Elenchi personalizzati
  • Avvisi di lead e account
  • Note e tag

Prezzi: $ 99,99/mese/postazione o $ 959,88/annuale/per utente

Sales Navigator Team
Il piano Team include tutto ciò che è incluso nel piano Professional più alcune altre funzionalità chiave:

  • 30 messaggi InMail al mese
  • 5.000 contatti salvati
  • TeamLink
  • Integrazioni CRM
  • 25 sblocchi fuori rete al mese

Prezzi: $ 149,99/mese/postazione o $ 1.300,00/annuo/per utente

Impresa
I piani aziendali sono progettati per team di 10 o più persone. Oltre agli elenchi InMail e di lead estesi, gli abbonati Enterprise possono aumentare ulteriormente le dimensioni delle loro reti TeamLink tramite TeamLink Extend.

Il piano Enterprise ha tutte le migliori caratteristiche dei piani Professional e Team oltre a:

  • 50 messaggi InMail al mese
  • 10.000 contatti salvati
  • TeamLink Estendi

Prezzo: va richiesta quotazione personalizzata

Ha senso investire il Linkedin Sales Navigator?

In questi ultimi due anni come saprai, la pandemia ha cambiato le regole del gioco ed ha visto, soprattutto nella figura dell’agente e del reparto vendite un vero cambiamento. Posso dire per mia esperienza che molti imprenditori e sales manager hanno trovato in Sales Navigator una “manna dal cielo” per trovare e consolidare contatti commerciali in Italia e all’estero. Sono sempre più le aziende che si rivolgono a me per essere formate ed affiancate in Linkedin, con ottimi risultati soprattutto nell’acquisizione clienti esteri. Se anche tu vuoi imparare ad utilizzare Linkedin Sales Navigator in modo professionale contattami ora per una consulenza.

 

La headline del tuo profilo Linkedin in 7 mosse.

La headline del tuo profilo Linkedin in 7 mosse.

La headline è quella parte di testo posizionata sotto al tuo nome e cognome. È una sezione importantissima del tuo profilo Linkedin, rappresenta il tuo motto, la tua professione e molto di più! La headline è la tua proposta di valore ed indica i benefici che il tuo cliente può avere lavorando con te o con la tua azienda.

Hai solo circa 5-10 secondi per attrarre l’attenzione ed incoraggiare le persone a fare clic sul tuo profilo, quindi pensa che la headline è la prima cosa che leggono di te.

Inoltre la headline è quella porzione di testo che “ti porterai ovunque” in quanto è mostrata come anteprima del profilo in ogni tua interazione (commenti, consiglia, condivisioni di post e messaggi)

Questi sono solo alcuni dei motivi per cui vale la pena curare la tua headline. Ma non ti ho detto tutto! Se vuoi scoprire i 7 consigli utili per creare una headline efficace, scarica gratis la mini guida in pdf.

Buona lettura!

Richiedi la mini guida gratis

8 + 4 =